Massimo Brancati - The Anniversary Collection
Vicenza - 18/10/2016
 
"Creatività è la capacità di combinare forme esistenti in nuove modalità"

Quali sono stati gli spunti più rilevanti nella creazione della collezione?
Il punto di partenza è stato il desiderio di approfondire alcuni aspetti del nostro lavoro: l’esplorazione della tridimensionalità delle superfici, l’ottimizzazione delle risorse produttive, l’elaborazione del concetto di casualità apparente, intesa come irregolarità. Pur rimanendo in linea con l’identità di Studioart sviluppata nei suoi primi dieci anni di vita, l’intenzione era segnare un punto di svolta, un’evoluzione, un’innovazione, sia formale che tecnica.
 
Come avete tradotto tutto ciò nella collezione?
Con Kaleido abbiamo voluto riutilizzare in maniera diversa e nuova due sagome già presenti nella nostra collezione: il quadrato e il triangolo. Il risultato è un prodotto dalle declinazioni inedite, come la variante decorativa che si sviluppa concentricamente e dà vita a un’interpretazione del rivestimento Studioart mai considerata prima. Frammenti ricerca l’irregolarità con un pattern apparentemente casuale in cui la modularità è riconducibile a sei forme diverse. Woods introduce una nuova tridimensionalità alla piastrella, che è insieme piana e bombata e prende ispirazione dalle doghe di legno.
 
Studioart è...?
Il know-how sul materiale ‘pelle’ e le sue lavorazioni è il nostro valore aggiunto e il nostro elemento distintivo. Per questa nuova collezione abbiamo selezionato pelli specifiche per ogni prodotto al fine di valorizzarne al massimo il design e la tridimensionalità, rendendo ancora più materiche le superfici.